Contributi a fondo perduto a favore di operatori del settore turistico della Regione Lazio

Il presente bando è volto a fornire una tempestiva risposta alle imprese ed operatori turistici con problemi di liquidità correlate all’epidemia di COVID19, semplificando i tempi, la complessità del processo di istruttoria e di erogazione secondo l’indirizzo in tal senso disposto dalla Deliberazione della Giunta regionale del Lazio del 8 maggio 2020, n. 239.
• MISURA 1  Strutture ricettive Alberghiere, Extralberghiere e all’Aria aperta, del Lazio, gestite in forma imprenditoriale: Alberghi o hotel, Residenze Turistico Alberghiere (RTA) o Residence; Hostel o Ostelli, Affittacamere o Guest House, Country House o Residenze di Campagna; Campeggi e Villaggi turistici; • MISURA 2 – Agenzie di viaggi e turismo del Lazio con sede operativa principale attiva nel territorio regionale; • MISURA 3 – Strutture ricettive Extralberghiere del Lazio, gestite in forma prevalentemente non imprenditoriale: Case e Appartamenti per Vacanze, Bed & Breakfast, Ostelli per la gioventù, Case per ferie, Rifugi montani, Rifugi escursionistici, Case del Camminatore; iscritte alla data del 6 aprile 2020 nelle banche dati regionali di RADAR e/o CISE (misura 1 e 3) o nell’elenco regionale delle agenzie di viaggi e turismo (misura 2).
Dotazione finanziaria L’importo complessivo dei fondi messi a disposizione con il presente Bando è pari a 20 milioni di euro, così ripartita: • MISURA 1: € 15.000.000; • MISURA 2: € 3.000.000; • MISURA 3: € 2.000.000

Caratteristica del contributo Il contributo consiste in un aiuto una tantum a fondo perduto. L’aiuto, ai sensi e per gli effetti della Comunicazione COM(2020) 1863 final del 19 marzo 2020 della Commissione Europea, può essere concesso a imprese (ed operatori) che non erano in difficoltà (ai sensi del regolamento generale di esenzione per categoria) al 31 dicembre 2019 e che hanno incontrato difficoltà o si sono trovate in una situazione di difficoltà successivamente, a seguito dell’epidemia di COVID-19

A ciascun beneficiario, così come definito all’articolo 2 del presente bando pubblico, interessato dalla crisi determinata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, è possibile concedere un importo fino a un massimo di: Misura 1 (strutture ricettive turistiche gestite in forma imprenditoriale) • Alberghi o hotel 4 e 5 stelle € 8.000 • Alberghi o hotel 3 stelle € 6.000 • Alberghi o hotel 1-2 stelle € 4.000 • Residenze Turistico Alberghiere (RTA) o Residence, Hostel o Ostelli, Campeggi e Villaggi turistici € 3.000• Affittacamere o Guest House, Country House o Residenze di Campagna € 1.000 Misura 2 • Agenzie di viaggi e turismo € 1.500 Misura 3 (strutture ricettive turistiche gestite in forma prevalentemente non imprenditoriale) • Strutture ricettive Extralberghiere (Case e Appartamenti per Vacanze, Bed & Breakfast, Ostelli per la gioventù, Case per ferie, Rifugi montani, Rifugi escursionistici, Case del Camminatore) € 600

Il portale dedicato alla procedura di inoltro telematico della domanda di contributo sarà disponibile dalle ore 09:00 del 18/05/2020 e fino alle ore 16:00 del 05/06/2020.

Per la compilazione della domanda e l’invio si rimanda al documento: ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA

Atti di riferimento:

DGR n. 239 del 08/05/2020

Determinazione n. G05798 del 14/05/2020

Mail di riferimento: supportocovidturismo@regione.lazio.it



Tutti i documenti sono disponibili in allegato e al link http://www.regione.lazio.it/prl_turismo/?vw=newsDettaglio&id=183Allegato: DGR_239_08052020.pdf (253 kb) File con estensione pdfAllegato: Deterimazione_G5798_2020.pdf (1156 kb) File con estensione pdfAllegato: modulo_attivita_alberghiere.pdf (189 kb) File con estensione pdfAllegato: modulo_attivita_extralberghiere.pdf (173 kb) File con estensione pdfAllegato: modulo_agenzie_viaggio.pdf (167 kb) File con estensione pdf

CONTRIBUTI STRAORDINARI PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE 2020

A seguito dell’emergenza sanitaria COVID-19 che sta determinando evidenti difficoltà
economiche e sociali soprattutto per le famiglie più fragili, la Regione Lazio, con proprie risorse, ha previsto un apposito stanziamento straordinario e una tantum finalizzato alla concessione di contributi in favore di conduttori di alloggi per sostenere in parte il pagamento dei canoni di locazione su alloggi di proprietà sia privata sia pubblica per tre mensilità dell’anno 2020.
Soggetti beneficiari dei contributi che potranno farne richiesta
Beneficiari dei contributi sono i titolari di contratti di locazione ad uso residenziale di unità
immobiliari di proprietà privata e pubblica, site nel Comune di residenza e utilizzate a titolo di
abitazione principale. I contributi sono previsti per sostenere in parte il pagamento dei canoni di locazione su alloggi di proprietà sia privata sia pubblica per tre mensilità dell’anno 2020, e su richiesta dei beneficiari il contributo può essere versato direttamente ai locatori. Sono ammessi al contributo i soggetti richiedenti che alla data di presentazione della domanda posseggono i seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana, di un paese dell’UE, ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’UE, in possesso di regolare titolo di soggiorno. I titoli di soggiorno in scadenza tra il 31 gennaio e 15 aprile conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020;
b) residenza anagrafica o locatari di alloggio per esigenze di lavoro e di studio, nel comune e nell’immobile per il quale è richiesto il contributo per il sostegno alla locazione;
c) titolarità di un contratto di locazione o di assegnazione in locazione. di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali Al, A8 e A9). Per i contratti Ater e/o enti pubblici la titolarità è dimostrata dal pagamento dei canoni;
d) mancanza di titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare (riferimento alloggio adeguato: art. 20 del Regolamento regionale n. 2/2000 e s. m. e i.) nell’ambito territoriale del comune di residenza ovvero nell’ambito territoriale del comune ove domicilia il locatario di alloggio per esigenze di lavoro e di studio. Il presente requisito deve essere posseduto da tutti i componenti il nucleo familiare;
e) non avere ottenuto per l’annualità 2020 indicata nell’avviso, l’attribuzione di altro contributo per il sostegno alla locazione da parte della stessa Regione Lazio, di Enti locali, associazioni, fondazioni o altri organismi;
f) reddito complessivo familiare pari o inferiore a € 28.000,00 lordi per l’anno 2019 e una
RIDUZIONE SUPERIORE al 30% del reddito complessivo del nucleo familiare per cause
riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid-19 nel periodo 23 febbraio – 31 maggio 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019. Tale riduzione potrà essere riferita sia a redditi da lavoro dipendente (riduzione riferita a licenziamento, riduzione orario di lavoro, cassa integrazione ecc), sia a redditi di lavoro con contratti non a tempo indeterminato di qualsiasi tipologia, sia a redditi da lavoro autonomo/liberi professionisti (con particolare riferimento alle categorie ATECO la cui attività è sospesa a seguito dei provvedimenti del governo),
La domanda di partecipazione all’Avviso dovrà essere compilata esclusivamente sul modello predisposto dalla Regione Lazio e messo a disposizione dal competente Ufficio comunale e dovrà essere presentata, entro il termine del 15/5/2020:
– indicare il provvedimento comunale n. 594 del 14/4/2020;
– tramite raccomandata postale A/R entro il termine di scadenza del bando;
– per Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo: bracciano.protocollo@pec.it
– per Posta Elettronica all’indirizzo email: protocollo@comune.bracciano.rm.it


Attenzione:Le domande incomplete o non sottoscritte non saranno ritenute valide ai fini della successiva formazione della graduatoria.